lunedì 28 agosto 2006

Donnie Darko

Uno dei film che mi ha più intrigato negli ultimi tempi.
"Donnie Darko" uscì nel 2001, a ridosso della tragedia dell'11 settembre, quando nessun americano avrebbe visto volentieri sullo schermo un motore d'aereo schiantarsi su una casa. Passò sotto silenzio, ma una volta uscito in DVD i fans iniziarono un passaparola che portò alla nuova uscita del film in riedizione Director's Cut, anche nelle sale.

Opera prima di un regista sotto i trent'anni, Richard Kelly, Donnie Darko è un film molto complesso, dall'intreccio abbastanza ostico da comprendere con un unica visione. In soldoni, parla di un giovane problematico che si trova suo malgrado all'interno di un universo tangente creato da un curioso paradosso temporale. Per salvare il mondo dal collasso dovrà compiere una scelta.

Difficile dire cosa attragga di Donnie Darko, se la follia e la complessità della trama o il revival di musiche anni 80. Vi recita un gruppo molto interessante di attori, tra i quali il protagonista Jake Gyllenhaal, sua sorella Maggie, la produttrice Drew Barrymore, l'ex "Alzata con pugno" Mary McDonnell e l'ex "miss Robinson" Katherine Ross.

Un cult.

8 commenti:

Lovejoy ha detto...

Proprio stamattina pensavo a questo film. Devo rivederlo; chissà se servirà prendere appunti per capirci qualcosa :P

Lameduck ha detto...

Io ho visto sia la versione da sala che quella Director's cut. La seconda spiega qualcosina in più. Il mio compagno, che è un esperto di fantascienza, dice che non è affatto complicato. Mah, per me non è facile districarmi tra universi reali, tangenti e paralleli! Comunque è uno dei miei cult. ;-)

Senpai ha detto...

Mi hai convinto.
C'è una bella versione in DVD?

Bhikkhu ha detto...

Ah, ecco dove l'avevo vista quella: Balla coi lupi...

Questa sera ho visto per la prima volta Donnie Darko. E subito dopo ho visto per la prima volta Essere John Malkovich... decisamente troppo per un'unica serata, è un'esperienza spacca-cranio!

Non si tratta di semplici "film", è qualcosa che coinvolge tutto il cervello, non so se mi spiego...

Lameduck ha detto...

@ senpai
io ho la versione Director's Cut in DVD. Confezione un pò scarsina, pochi extra, disco singolo. Della qualità audio video non ti saprei narrare, ho ancora un "tubo" senza impianti hi-fi ecc. A noleggio penso giri la copia uscita nelle sale, con la versione originale del film, un po' più criptica.

@ Bhikkhu
potevi aggiungere alla lista "Eternal Sunshine of the Spotless Mind", che credo sia dello stesso sceneggiatore di Essere John Malkovich. ;-)
Si, mi sembra decisamente troppo per una sera.

Bhikkhu ha detto...

Quel film devo ancora vederlo. Comunque ce l'ho. Devo vedermi un sacco di DivX, tutti originalissimi..., e fra quelli c'é anche il film che hai detto, poi c'è Johnny Mnemonic, The Full Monty...

Lovejoy ha detto...

Sì, "Eternal Sunshine of The Spotless Mind" è sceneggiato da Charlie Kaufman, una vera mente malata. Provate a vedere anche "Il ladro di orchidee" (stesso regista di "Essere John Malkovich", cioè Spike Jonze). Viva Kaufman.

Senpai ha detto...

Ciao Paperotta!
Un veloce salutino per dirti che finalmente ho visto Donnie Darko!